logo 000

LAURENZIANA BASKET Firenze  

laurenziana 

francesca news 5

L’amore per la  “BUONA” cucina by F.Faldi

L’AMORE PER LA “BUONA” CUCINA

“Il piacere dei banchetti non si deve misurare dalle squisitezze delle portate,

ma dalla compagnia degli amici e dai loro discorsi.” (Cicerone)

Conoscere le regole della Dieta Mediterranea aiuta a destreggiarsi tra scelte alimentari e abbinamenti salutari, ma non è sufficiente a trasmettere l’amore per la “buona” cucina. Per far sì che tali regole diventino abitudini piacevoli e non proibizioni temporanee è indispensabile che, fin da piccoli, siano accompagnate da un contesto sano e stimolante.

Ogni tanto vale la pena di fermarsi a riflettere e prendersi del tempo per ricordare in famiglia tutte quelle piccolezze di cui va fiera la nostra cultura alimentare. Non è infatti solo questione di tradizioni: è scientificamente dimostrata una significativa e frequente correlazione fra specifici comportamenti dell’età infantile e il rischio attuale o futuro di eccesso ponderale.

Di seguito alcuni spunti per ravvivare il piacere dello stare a tavola:

-         Mangiare lentamente, masticare bene, variare la qualità dei cibi e gustare quello che stiamo mangiando facilita un rapporto “cordiale” con il cibo;

-         Sedersi ad una tavola apparecchiata con cura, coinvolgendo tutti i membri della famiglia in piccole mansioni che riguardano la preparazione o la presentazione del cibo, è un modo per rendere anche i più giovani complici e consapevoli delle scelte fatte in tavola;

-         Fare pasti regolari, consumati in famiglia, con il televisore spento, conversando, aiuta ad arricchire un semplice atto fisiologico di un importante significato relazionale;

-         Ricordarsi che non esistono cibi buoni o cibi cattivi, ma porzioni adeguate di alimenti, ognuno dei quali contribuisce alle diverse necessità dell’organismo;

-         Cercare di preparare un menu unico per tutti così che si possano mangiare le stesse pietanze, abbiamo tutti bisogno degli stessi nutrienti, solo in quantità diverse;

-         Insegnare anche ai più piccoli a “mangiare” con piacere negli spazi temporali opportuni, non a riempire gli spazi vuoti mangiando per trovare piacere;

-         Evitare di utilizzare il cibo come premio o castigo o per calmare stati di irrequietezza indipendenti dal bisogno di mangiare;

-         Assaggiare gradualmente cibi nuovi e/o sgraditi con atteggiamento positivo, eventualmente appendendo in cucina un cartellone con tutte le “conquiste” ottenute nel corso dei giorni;

-         Provare ad alzarsi da tavola ancora leggermente affamati, imparando a seguire i segnali di fame/sazietà e ad evitare i “bis” spinti dalla gola.

Ricordate: seguire una corretta alimentazione non solo tutela la salute, ma è anche fonte di “cordiale gioia di vivere”, ingrediente necessario al raggiungimento del benessere familiare.

Verrò, ma deve essere una cena seria. Odio le persone che prendono i pasti alla leggera"

(Oscar Wilde)

Laurenziana presentazione Stagione 2017/2018

Sostieni Laurenziana Basket

16 Memorial G di Lorenzo 16/17 Set 17

Guida Compilazione Referto

5 Mem. Innocenti 14/15 Ott 17

Guida Referto Minibasket

cortedeineri

 

angies pub

 Boscherini Lorenzo 2016

boscherini

 

 

 

 

 

 

                                levanitaprofumerie         saverio parisi   

 

misquipiovaccari

 

Next Holding

citti

tecnocori

Rubrica di dieta e nutrizione a cura della Dott.ssa Francesca Faldi

Martedì, 23 Maggio 2017
Il peso non è tutto by F.Faldi
Giovedì, 27 Aprile 2017
Ciocco-Pasqua by F.Faldi
Mercoledì, 05 Aprile 2017
Intollerante al lattosio? by F.Faldi
Venerdì, 24 Marzo 2017
La dieta senza.... by F.Faldi
Venerdì, 10 Febbraio 2017
Trucchi per tutti By F.Faldi
Mercoledì, 11 Gennaio 2017
Cosa mangio prima di giocare ? by F.Faldi
Giovedì, 08 Dicembre 2016
Acqua in bocca ! by F.Faldi
Mercoledì, 09 Novembre 2016
Idee per la merenda by F Faldi
Martedì, 25 Ottobre 2016
Il Mattino ha l'oro in bocca by F.Faldi
Giovedì, 08 Settembre 2016
Perchè una dietista in squadra by F.Faldi