logo 000

LAURENZIANA BASKET Firenze  

laurenziana 

Faldi news 19

A scuola di semplicità: SNACK PROMOSSI o  BOCCIATI?

La semplicità è una grande virtù, ma occorre un duro lavoro per raggiungerla nonché gusto per apprezzarla. E come se non bastasse: la complessità vende meglio. (Edsger Wybe Dijkstra)

Seguire una dieta salutare è meno difficile di quel che si pensi, occorre innanzitutto una spesa… semplice! Un’alimentazione sana e consapevole dovrebbe infatti prevedere il consumo abituale di alimenti freschi e stagionali e dare poco spazio a tutti quegli alimenti industriali e preconfezionati che sempre più facilmente si trovano sui nostri scaffali. Nei supermercati esistono migliaia di prodotti accompagnati da diciture accattivanti e talvolta poco veritiere. Su che elementi è quindi opportuno basare le nostre scelte al momento della spesa?

VALUTIAMO 4 REQUISITI:

 La provenienza: attraverso le prime tre cifre del codice a barre è possibile capire l'origine del prodotto (800 - 839 è Italia). La provenienza dovrebbe essere preferibilmente ITALIANA o, meglio ancora, LOCALE (con valide eccezioni per alimenti stranieri e contrassegnati come STG, IGP e DOP).

 Gli ingredienti: un prodotto di qualità ha, nella maggior parte dei casi, una lista di ingredienti molto corta (circa 5 o 6 ingredienti).

 Gli additivi: preferibilmente dovrebbe essere privo di addensanti, coloranti o aromi artificiali.

 Gli zuccheri: in etichetta gli zuccheri semplici dovrebbero essere in misura inferiore ai 5g per 100g di prodotto solido o 2,5g per 100ml di prodotto liquido. Inoltre, se è presente lo zucchero come ingrediente non deve essere al primo posto della lista.

È importante educare i bambini all’uso di alimenti sani e semplici (come pasta, riso, frutta, verdura, pane, legumi) affinché imparino ad apprezzare fin da piccoli i sapori delicati dei cibi salutari.

Uno dei modi per fare questo è ridurre il consumo degli alimenti industriali, spesso protagonisti delle merende o delle colazioni “dell’ultimo minuto”. Quei piccoli, comodi dolci monoporzione sono studiati per essere irresistibili e dare il massimo del piacere grazie al mix di zuccheri, grassi e sale, ma contengono concentrazioni di calorie e nutrienti spesso inadeguate: nella maggior parte dei casi sono carenti di fibre e contengono concentrazioni elevate di grassi saturi e zuccheri semplici. Inoltre, a differenza delle preparazioni casalinghe che richiedono maggior tempo di preparazione e il cui consumo è in genere occasionale, sono sempre pronti nella dispensa trasformando così il consumo di dolci occasionale in un’abitudine “fuori controllo”.

Le tabelle di seguito dimostrano che possiamo preparare a casa alternative salutari (in verde) più valide dei prodotti offerti dall’industria alimentare (in rosso).

 Tabella verde Faldi news19Tabella rossa Faldi news19

 

Laurenziana presentazione Stagione 2017/2018

Sostieni Laurenziana Basket

16 Memorial G di Lorenzo 16/17 Set 17

Guida Compilazione Referto

5 Mem. Innocenti 14/15 Ott 17

Guida Referto Minibasket

cortedeineri

 

angies pub

 Boscherini Lorenzo 2016

boscherini

 

 

 

 

 

 

                                levanitaprofumerie         saverio parisi   

 

misquipiovaccari

 

Next Holding

citti

tecnocori

Rubrica di dieta e nutrizione a cura della Dott.ssa Francesca Faldi

Martedì, 23 Maggio 2017
Il peso non è tutto by F.Faldi
Giovedì, 27 Aprile 2017
Ciocco-Pasqua by F.Faldi
Mercoledì, 05 Aprile 2017
Intollerante al lattosio? by F.Faldi
Venerdì, 24 Marzo 2017
La dieta senza.... by F.Faldi
Venerdì, 10 Febbraio 2017
Trucchi per tutti By F.Faldi
Mercoledì, 11 Gennaio 2017
Cosa mangio prima di giocare ? by F.Faldi
Giovedì, 08 Dicembre 2016
Acqua in bocca ! by F.Faldi
Mercoledì, 09 Novembre 2016
Idee per la merenda by F Faldi
Martedì, 25 Ottobre 2016
Il Mattino ha l'oro in bocca by F.Faldi
Martedì, 11 Ottobre 2016
L’amore per la “BUONA” cucina
Giovedì, 08 Settembre 2016
Perchè una dietista in squadra by F.Faldi