logo 000

LAURENZIANA BASKET Firenze  

laurenziana 

cristiana1

Imparare attraverso l'esperienza altrui 

Rubrica di Psicologia dello sport, a cura della Dott.ssa Cristiana Conti

 

IMPARARE ATTRAVERSO L’ESPERIENZA...ALTRUI

Una delle possibilità più incredibili del mondo sportivo è quella di poter passare dei messaggi che vadano oltre il contesto specifico per essere generalizzati e trasferibili ad altri ambiti della vita e alla dimensione del futuro.

Quando parliamo di MENTALITA’ facciamo riferimento anche a questo, alla possibilità, cioè, che il giovane atleta apprenda all’interno di uno spazio sportivo non solo delle tecniche sport-specifiche per migliorare la propria prestazione, ma che arrivi primariamente ad imparare come allenarsi.
L’allenamento comprende la parte tecnica, quella fisica, quella tattico-strategica e quella mentale, elementi ugualmente significativi e impattanti. Apprendere come allenarsi significa pertanto anche imparare come vivere lo spazio di allenamento dal punto di vista mentale: con quale tipo di intensità, motivazione, attenzione, determinazione, precisione? E rispetto ai propri compagni? E rispetto all’allenatore?
Una mentalità “vincente e positiva” non si improvvisa ed è una costruzione quotidiana: L’atteggiamento che adottiamo in palestra fa la differenza.
Chiaramente non tutti i giorni sono uguali e non sempre arriviamo sul parquet con lo stesso “sprint”, ma ciò che conta è vivere questo spazio divertendosi e cercando di migliorare sé stessi, un passettino alla volta.
Tutti questi aspetti non sono per nulla scontati e sebbene molti degli atleti li apprendano progressivamente via via con l’esperienza, l’adulto ha un ruolo decisivo nel velocizzare certi apprendimenti: allenatori e genitori possono assolutamente fare la differenza (occhio: sia in positivo che – purtroppo- in negativo).
Altrettanto importanti sono gli atleti “più adulti”: il racconto della loro esperienza e del loro punto di vista può fornire input davvero interessanti al giovane atleta. Pochi giorni fa con alcuni gruppi del settore giovanile e il nostro Fausto Bernardelli abbiamo parlato proprio di mentalità in allenamento e di quanto conti essere esigenti con sé stessi quando siamo ad allenarci, rifuggendo da alibi e scuse. Tanti esempi per ricordare ai ragazzi che ancor prima di un tecnico, deve essere ciascuno di loro ad assumersi la responsabilità di volersi migliorare. Motivazione, passione, divertimento ma anche sacrificio per andare oltre ai momenti in cui si è stanchi: questi ingredienti non dovrebbero mai mancare. E poi il concetto di errore, di quanto sia inevitabile ma altrettanto fondamentale commettere errori nel momento in cui si sta apprendendo...perché significa mettersi in gioco con umiltà, volontà di capire e rimediare.
Torneremo ad affrontare questi temi nelle prossime newsletter, ma intanto grazie Fausto: potersi avvalere di esempi positivi come te è prezioso!

 

 

Sostieni Laurenziana Basket

Laurenziana presentazione Stagione 2017/2018

16 Memorial G di Lorenzo 16/17 Set 17

Guida Compilazione Referto

5 Mem. Innocenti 14/15 Ott 17

Guida Referto Minibasket

cortedeineri

 

angies publevanitaprofumerie

saverio parisi

lefonticine

 Boscherini Lorenzo 2016

boscherini

 

 expomeeting

 

 sanDonato

 

 

 

                                        

 

misquipiovaccari

 

Next Holding

citti

tecnocori

planet

sidda

armonia residenzevivoli

      nrg

 

L' ANGOLO DI CRISTIANA Rubrica di Psicologia dello Sport a cura della Dott.ssa Cristiana Conti

Mercoledì, 14 Giugno 2017
La valutazione della stagione By C.Conti
Giovedì, 04 Maggio 2017
La gestione delle critiche by C.Conti
Giovedì, 30 Marzo 2017
Imparare a respirare by C.Conti
Sabato, 18 Febbraio 2017
Emozioni... dagli spalti by C.Conti
Giovedì, 29 Dicembre 2016
Il Warm Up by C.Conti
Giovedì, 03 Novembre 2016
A cosa serve la consapevolezza?
Martedì, 18 Ottobre 2016
Spogliatoio… dove mi metto?
Martedì, 04 Ottobre 2016
Quali obiettivi per l'atleta ?