logo 000

LAURENZIANA BASKET Firenze  

 

laurenziana 

CRISTIANA NEWS33 1

C'è un limite al miglioramento?
Rubrica di Psicologia dello sport
a cura della Dott. Cristiana Conti

C'è un limite al miglioramento?


Nello sport si parla di fasi “sensibili” (Martin, 1982) ovvero momenti critici in cui il soggetto è particolarmente predisposto a migliorare alcune capacità coordinative e condizionali, se opportunamente sviluppate ed allenate. Nello sport si parla di fasi “sensibili” (Martin, 1982) ovvero momenti critici in cui il soggetto è particolarmente predisposto a migliorare alcune capacità coordinative e condizionali, se opportunamente sviluppate ed allenate. Se è vero che esistono capacità che sono maggiormente allenabili in certi momenti piuttosto di altri, questo non deve essere confuso con l’esistenza di un limite alla possibilità di migliorarsi. Molti giovani atleti pensano di “essere arrivati”, di non avere la possibilità di crescere ulteriormente rispetto al punto in cui si trovano. Mettendo da parte le situazioni in cui questo può derivare da un atteggiamento presuntuoso e di sufficienza da parte dell’atleta e/o fungere da alibi, in tanti altri casi l’atleta realmente pensa davvero di non avere più margini di sviluppo. Questo può legarsi anche al fatto che, ad un certo punto del proprio percorso sportivo, si inizia ad avere un'idea più chiara di quello che potrebbe essere il proprio livello prestativo rispetto alla classe di età di appartenenza e viene identificata (o no) l’esistenza una possibile “carriera” sportiva. Tutto questo ha un grande impatto sul piano dell’impegno, considerando il legame che esiste tra percezione di un possibile miglioramento delle proprie capacità sportive e motivazione. Un calo di interesse e di dedizione nell'atleta può essere, infatti, legato al credere di non essere più in grado di crescere ulteriormente e avvertire la propria attuale padronanza come la massima possibile. Soprattutto se si sta attraversando un periodo sportivo particolarmente critico o non troppo soddisfacente, pensare che non si possa migliorare può essere decisamente controproducente e ridurre drasticamente il livello di autoefficacia (self-efficacy) dell’atleta.  Inquadrare in modo corretto il concetto e il significato di MIGLIORAMENTO è fondamentale e pr un atleta acquisire una MENTALITA' DI CRESCITA può fare la differenza (nello sport, nella vita).In molte teorie, il concetto di “continuous improvement” (miglioramento continuo) viene concettualizzato come una serie infinita di piccoli cambiamenti. Utile è vederlo come tanti cicli continui fatti di -valutazione-programmazione-azione-verifica che proseguono nel tempo, capitalizzando le risorse che progressivamente si acquisiscono e si affinano. Per affrontare apprendimenti sempre più complessi, l’atleta necessita infatti delle varie esperienze accumulate via via nel tempo.

CRISTIANA NEWS33

Chiaramente la scelta degli obiettivi ha grande importanza. Nessun miglioramento cade dal cielo o arriva improvvisamente: ogni step di crescita è il risultato di fatica e sudore. Alcuni sono più immediati e facili, altri più complessi e lunghi, ma capire di volta in volta quale deve e può essere il nostro obiettivo di miglioramento è il punto di partenza.L’ allenatore può essere molto utile per l’atleta individuando quelle componenti della prestazione (tecniche-fisiche-psicologiche) che si possono effettivamente migliorare; un altro spazio privilegiato per capire dove investire la propria energia e quali direzioni privilegiare per migliorare, sono gli errori che commettiamo. La storia dello sport è piena di atleti che sono emersi in seconda battuta, che, cioè, hanno fatto un exploit  pur essendo partiti con un profilo prestativo normale o non particolarmente brillante. Attenzione però!!!La storia di questi atleti ci riporta al fatto che, se è vero che il  miglioramento è una strada sempre aperta, è molto importante credere in tale possibilità e tradurre tale fiducia in azioni quotidiane di impegno verso ciò che si fa.

Sostieni Laurenziana Basket

Laurenziana 021090 la storia

16 Memorial G di Lorenzo 16/17 Set 17

Guida Compilazione Referto

5 Mem. Innocenti 14/15 Ott 17

Guida Referto Minibasket

cortedeineri

 

angies publevanitaprofumerie

saverio parisi

lefonticine

 Boscherini Lorenzo 2016

boscherini

 

 expomeeting

 

 sanDonato

 

 

 

                                        

 

misquipiovaccari

 

Next Holding

citti

tecnocori

planet

sidda

armonia residenzevivoli

      nrg

 

L' ANGOLO DI CRISTIANA Rubrica di Psicologia dello Sport a cura della Dott.ssa Cristiana Conti

Mercoledì, 14 Giugno 2017
La valutazione della stagione By C.Conti
Giovedì, 04 Maggio 2017
La gestione delle critiche by C.Conti
Giovedì, 30 Marzo 2017
Imparare a respirare by C.Conti