logo 000

LAURENZIANA BASKET Firenze  

laurenziana 

cristiana conti news 20

Quanto conta l’autoefficacia nello sport? by C.Conti

QUANTO CONTA L’AUTOEFFICACIA NELLO SPORT?

Le potenzialità di un atleta non si traducono automaticamente in prestazioni ottimali e in molti casi gli aspetti psicologici giocano un ruolo centrale nel determinare, in senso positivo o negativo, la loro realizzazione. 

Credere e imparare a credere in sé stessi e nelle proprie capacità è infatti decisivo, nello sport come nella vita. Ad essere  chiamata in causa è l’AUTOEFFICACIA.

L’autoefficacia corrisponde a quello che pensiamo di essere in grado di fare e realizzare in un particolare contesto, ovvero a quanto mi sento capace di affrontare e svolgere un compito specifico.

 

Non è quindi la misura delle competenze realmente possedute (anzi, a volte se ne allontana molto!) e infatti troviamo atleti ricchi di potenzialità ma con poca fiducia personale e atleti che sopperiscono alcune carenze sportive con un alto livello di efficacia percepita. Di fatto, un buon livello di autoefficacia “non dipende dal numero di competenze che la persona possiede, ma da quello che crede di poter fare con esse”. Ovviamente, a parità di abilità reali possedute, la convinzione di essere capaci è una marcia in più decisiva.

Alcuni punti da ricordare:

1) La motivazione a svolgere un’attività e a portarla avanti è correlata all’autoefficacia. Talvolta evitiamo certe attività solo perché non ci sentiamo in grado di affrontarle adeguatamente, pur avendone le reali capacità per farlo! Siamo, infatti, scarsamente motivati ad agire e a impegnarci se non ci riteniamo all’altezza delle situazioni e queste convinzioni influenzano anche il mantenimento delle motivazioni, per quanto tempo cioè gli sforzi saranno prolungati, aldilà delle difficoltà e delle esperienze negative che si possono incontrare.

2) L’autoefficacia determina la scelta degli obiettivi da raggiungere. Ecco, le persone che dubitano della propria efficacia tendono a scegliere obiettivi poco ambiziosi, rinunciano più facilmente, gestiscono peggio le situazioni nuove e frequentemente hanno un calo di impegno, con una visione meno positiva e ottimistica del futuro. Se non si è convinti delle proprie capacità raramente si raggiungeranno gli obiettivi previsti.

3) La capacità di saper reagire agli ostacoli è collegata all’autoefficacia. Questo è vero nell’immediato, considerando che un atleta che ha maggiore fiducia nelle proprie capacità mostra una maggiore capacità di concentrazione, sa fronteggiare meglio i pensieri negativi e riprendersi dopo l’errore. Ma lo si nota anche in come affronta i momenti down più lunghi, con una gestione più adeguata dei fattori di stress e una maggiore accettazione dei rischi legati a nuove sfide.

4) I livelli “estremi” di autoefficacia non sono positivi. In automatico, forse, ci viene da pensare solo alle conseguenze negative determinate da una scarsa fiducia nelle proprie capacità, ma occorre fare attenzione. Se è vero, infatti, che un basso livello di autoefficacia è controproducente, in altre forme lo è anche un’autoefficacia troppo alta: può portare ad allenarsi con sufficienza, a sottostimare l’avversario o a non indentificare propri spazi di miglioramento.

5) Il livello dell’autoefficacia è mutevole. Il senso di autoefficacia si costruisce nel tempo e, differentemente da altri stabili aspetti della nostra personalità, subisce delle variazioni anche profonde.

6) E’ fondamentale riconoscere il proprio livello di autoefficacia e quali criteri utilizziamo per stimarla. Questo il primo passo per poterla sviluppare! Considerare tali credenze aiuta infatti ad approfondire la conoscenza di sé stessi e delle proprie caratteristiche, cogliere i propri punti di forza e individuare gli obiettivi personali di cambiamento.

 

Silent Night LAURENZIANA 2017 17 Dic 2017

Appuntamento da segnare in agenda torna per il quarto anno,
la SILENT NIGHT LAURENZIANA

appuntamento

DOMENICA 17 DICEMBRE 2017
ORE 18.30 
PALAMATTIOLI
SERIE D
LAURENZIANA BASKET - FIRENZE

Il nostro modo di farci gli auguri di Natale, in maniera folle, in maniera pazza, alla maniera della Laurenziana Basket

ecco il promo del 2015.

Sostieni Laurenziana Basket

Laurenziana presentazione Stagione 2017/2018

16 Memorial G di Lorenzo 16/17 Set 17

Guida Compilazione Referto

5 Mem. Innocenti 14/15 Ott 17

Guida Referto Minibasket

cortedeineri

 

angies publevanitaprofumerie

saverio parisi

lefonticine

 Boscherini Lorenzo 2016

boscherini

 

 expomeeting

 

 sanDonato

 

 

 

                                        

 

misquipiovaccari

 

Next Holding

citti

tecnocori

planet

sidda

armonia residenzevivoli

      nrg

 

L' ANGOLO DI CRISTIANA Rubrica di Psicologia dello Sport a cura della Dott.ssa Cristiana Conti

Mercoledì, 14 Giugno 2017
La valutazione della stagione By C.Conti
Giovedì, 04 Maggio 2017
La gestione delle critiche by C.Conti
Giovedì, 30 Marzo 2017
Imparare a respirare by C.Conti
Sabato, 18 Febbraio 2017
Emozioni... dagli spalti by C.Conti
Giovedì, 29 Dicembre 2016
Il Warm Up by C.Conti
Giovedì, 03 Novembre 2016
A cosa serve la consapevolezza?
Martedì, 18 Ottobre 2016
Spogliatoio… dove mi metto?