logo 000

Optometrista 20.12.18

Inseguiamo il movimento

Rubrica di sport vision a cura di Valeria Pistelli

 

ABILITA’ VISIVE E SPORT: FACILITA’ ACCOMODATIVA

Inseguiamo il movimento!

Rubrica di sport vision a cura di Valeria Pistelli – Optometrista

Come detto nella rubrica di ottobre, i movimenti oculari servono essenzialmente a due cose: a spostare lo sguardo e a stabilizzarlo.
Oggi analizziamo un altro movimento oculare molto importante nello sport (e non solo): le vergenze.
Il termine vergenza indica genericamente tutti i movimenti disgiunti degli occhi (cioè quelli in cui gli occhi si muovono in direzioni opposte); sono finalizzati a garantire il mantenimento della visione di entrambi gli occhi quando l’oggetto si avvicina (convergenza) o si allontana (divergenza) modificando l’angolo compreso tra gli assi visivi. Nella divergenza entrambi gli occhi ruotano verso l’esterno, nella convergenza ruotano invece verso l’interno.
Il movimento di vergenza è accompagnato dalla messa a fuoco e dalla miosi (restringimento) della pupilla: per poter vedere bene un oggetto in avvicinamento è necessario, infatti, sia far convergere gli occhi, sia cambiare la messa a fuoco, in modo da spostare gli assi visuali sull’oggetto e mantenerlo allo stesso tempo nitido. Le vergenze, quindi, sono indispensabili per mantenere una buona visione binoculare, non solo quando l'oggetto fissato modifica la sua posizione nello spazio, ma anche la sua distanza rispetto all'osservatore.
Le vergenze e l’accomodazione devono essere ben sincronizzate e automatizzate: il soggetto deve poterle mettere in atto mentre svolge altre attività (correre, saltare, parlare ecc…).
I movimenti di vergenza sono fondamentali nella pallacanestro per mantenere la fissazione della palla durante un passaggio e per seguire i movimenti degli avversari, mantenendo sempre bene allineati gli occhi e ben a fuoco gli oggetti o le persone. Anche una piccola imprecisione o un piccolo ritardo nelle vergenze può causare un’imprecisione nell’atto sportivo.

Autocertificazione

AUTOCERFICAZIONE COVID

Ciao, quando verrai a fare il primo allenamento della stagione 2020/2021, anche se è solo per una prova gratuita, ricordati di portare l'autocertificazione compilata e firmata.
 
Se non sei maggiorenne, falla compilare e firmare da un tuo genitore.
Ricorda che senza l'autocertificazione non possiamo farti entrare in palestra.
 
Nel caso, nell'autocertificazione ci sia una risposta SI non potremmo comunque farti entrare in palestra.
 
Vi ricordiamo che dopo la consegna dell'autocertificazione, l'atleta o chi ne fa le veci dovrà continuare ad automonitorarsi e sospendersi dall'attività sportiva qualora cambi uno dei requisiti richiesti. 
 
Per scaricare il modulo autocertificazione clicca qui
 
 

Ricerca Sponsor

5 x 1000

5 per mille 2019

Hard Rock Laurenziana Party

Laurenziana 021090 la storia

18°Memorial G di Lorenzo 21/22 Set 19

Guida Compilazione Referto

7 Mem. Innocenti 19/20 Ott 19

Guida Referto Minibasket

Merchandising

 zeus

 

Logo Arno Manetti RGB 2018

retemargherita ST g1

Nastri piovaccari

ferramenta giovanni

sidda

 Acquaiolo            

 Boscherini Lorenzo 2016

boscherini 

 

citti

 

 saverio parisi

 

 

                                

 Autosas

 

 CIPS

AD HOC

Next Holding

Gufetto Clet NoVoli1

 

sanDonato

FisioLAB